lunedì 17 dicembre 2007

Configurare un bridge su Linux


ifconfig eth0 down
ifconfig eth1 down
ifconfig eth0 0.0.0.0
ifconfig eth1 0.0.0.0
brctl addbr br0
brctl addif br0 eth0
brctl addif br0 eth1
ifconfig br0 10.0.0.2 netmask 255.255.255.0 up
ifconfig br0:1 192.168.8.25 netmask 255.255.252.0 up
ifconfig br0:2 172.16.100.100 netmask 255.255.0.0 up
echo "0" > /proc/sys/net/ipv4/ip_forward
route add -net 0.0.0.0 gw 10.0.0.1 dev br0

3 commenti:

kr0n1x ha detto...

ciao, siccome sono poco abile con le reti, potresti spiegarmi con parole tue cosa fa un drigde? fa da ponte? tra cosa? quando se ne sente il bisogno? in quali occasioni..
grazie :)

Francesco Conti (Mad Moose) ha detto...

Bridge (informatica)
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Un bridge è un semplice dispositivo di rete che si colloca al livello datalink del modello ISO/OSI. Esso è quindi in grado di riconoscere, nei segnali elettrici che riceve dal mezzo trasmissivo, dei dati organizzati in strutture dette trame (in inglese frame). In particolare, è in grado di individuare l'indirizzo del nodo mittente e del nodo destinatario di ciascuna trama....

Vediamo come semplificare....

In soldoni, come il router, il bridge e' uno "scatolino" che unisce due reti. Ma mentre il router le considera due reti distinte,il bridge considera i due rami come facenti parti della stessa rete.

Gli switch che permettono di collegare tra di loro piu' computer (e hanno sostituito i vecchi hub/repeater) sono dei bridge.

Puo' essere utile installare un bridge su linux ad esempio per avere un transparent proxy per forzare tutti gli utenti di una rete a utilizzare un proxy per la navigazione web senza dover impostare i settaggi proxy su ogni client (oltre a impedire agli utenti di eliminare i suddetti messaggi per eludere il proxy ;-)

Se hai bisogno di altri lumi io sono qui .

kr0n1x ha detto...

grazie per la spiegazione, però ho cmq capito poco. probabilmente mi mancano delle nozioni di base, quindi non preoccuparti di riscrivere qualcosa :P
ciao! e grazie ancora ;)