sabato 8 dicembre 2007

Gutsy: impossibile usare suspend o hibernate


Altro piccolo guazzabuglio causato da Gutsy.
Su Feisty suspend e hibernate funzionavano benissimo.

Su Gutsy la procedura di "appisolamento" del pinguino si interrompe prima di essere completata e il computer si blocca. Unica soluzione per uscirne e' spegnere brutalmente.

E' un bug gia' conosciuto prima dell'uscita ufficiale di Gutsy (https://bugs.launchpad.net/ubuntu/+source/linux-restricted-modules-2.6.22/+bug/121653) ma che non e' stato ancora sistemato nonostante sia decisamente importante per chi utilizza Ubuntu su un portatile.

Una soluzione temporanea proposta e' mettere in blacklist il modulo fglrx ma questo elimina il supporto 3D dal driver video.

Io ho risolto disabilitando il driver restricted per la scheda ATI.

Fortunatamente la mia ATI (x600) e' gestita decentemente dai driver di default del sistema.

Ora suspend e hibernate funzionano egregiamente (e in fase di resume la rete si riconnette senza storie)

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Veramente è un bug di fglrx, venuto alla luce perchè gutsy usa slub come memory allocator. Dai, stavolta non è colpa di Ubuntu... ;-)

Anonimo ha detto...

Purtroppo se ubuntu vuole conquistare una notevole fetta di utenza e risolvere il bug #1, dovrebbe e avrebbe dovuto rimediare a questi problemi prima del rilascio di una release stabile.
IMHO per un utente normale il fatto che non sia possibile sospendere e ibernare il proprio laptop ha come conseguenza la scelta di non usare ubuntu.

L'oracolo ha detto...

Sì, non faccio altro che leggere commenti di questo tenore su Gutsy: "Ennesimo problema..." "Ancora un bug per Gutsy..."

E sì, in questo caso il bug era dei driver fglrx. Altri problemi li danno i driver nvidia con xscreensaver, altri problemi li dà VirtualBox che si ostina a fare chiamate a /proc/bus/usb (è deprecato da almeno un anno).

Ma intanto passano tutti come problemi di Gutsy. Interessante :-)

Francesco Conti (Mad Moose) ha detto...

Purtroppo noi lo sappiamo ...ma il pubblico non fa differenza tra un progetto e l'altro, tra un componente e l'altro.....per loro il problema e' su Ubuntu.

Vabbuo'...se i sistemi fossero perfetti noi sistemisti perderemmo una po' di lavoro ;-)