giovedì 21 agosto 2008

Amici del nord est (e non solo)...

Il mio viaggio nell'amata transilvania volge al termine, la prossima settimana si torna nel delirio. Ma ecco spuntare all'orizzonte qualcosa che non puo' che stimolare la fantasia e portare il buonumore.

Questo post e' dedicato agli amici dell'operoso nord-est italiano che meglio di chiunque altro potranno apprezzare la visione che mi ha portato a scrivere questo post.

Ebbene, dopo 2 giorni di dolore ho chiesto a mia moglie di procurarmi delle fiale di diclofenac (non e' pubblicita', e' il nome generico), cotone e alcool.

Al suo ritorno mi allunga sulla porta quello che le avevo chiesto e torna a raggiungere i suoi sotto casa.

Io apro il sacchetto e guardate cosa ne esce:


Ci mancava solo che si chiamasse Bea :-)

E dire che mia moglie ha vissuto per parecchio tempo a Venezia...mi viene il sospetto che abbia comprato proprio questa bottiglietta, e non altre piu' anonime, per tirarmi su il morale :-)

1 commento:

MaxNegro ha detto...

Se te guanto te scaveso in quatro tochi...
Condoglianze per la schiena vecchio mio, so cosa significa, e so cosa significa mettersi in macchina cosi'... :P